No comments yet

Idealiberale ha una… redazione in più

LUGANO – IdeaLiberale ritiene ora necessario chiudere con il passato. Basta con gli attacchi, i veleni, le malignità contro il candidato al Consiglio di Stato Sergio Morisoli e le polemiche tra liberali e radicali.

Idealiberale chiede il riconoscimento della propria corrente all’interno di un partito, il PLRT, in cui convivono due anime diverse nella visione del liberalismo e in questo contesto ha deciso “di non restare silente nel caso ci fossero altre manifestazioni di intolleranza contro i “nostri numerosi candidati in Consiglio di Stato e Gran consiglio”. Sul comunicato si legge, inoltre, “che ha apprezzato le ultime considerazioni espresse da Giorgio Giudici ed altri, in merito agli attacchi inveritieri e offensivi espressi verso il nostro candidato al Consiglio di Stato, Sergio Morisoli, dall’esterno e dall’interno del partito”.

Per organizzare meglio la strategia di comunicazione ai media, IdeaLiberale ha deciso di costituire un comitato di redazione. Una sorta di ufficio stampa parallelo a quello del PLR, che, come ci ha spiegato Valentino Benicchio, co-fondatore di IdeaLiberale, “si occuperà di diramare comunicati stampa e articoli”.

“Come movimento d’area – ha spiegato Benicchio – abbiamo un nostro manifesto in cui ci sono i nostri punti cardine, punti che corrispondono al 70% al programma del PLRT. Staremo attenti all’evoluzione di questa campagna e interverremo, sistematicamente, quando si parlerà e verranno toccati, nel dibattito politico, i temi che ci stanno più a cuore”.

Tra i temi che stanno a cuore a ideaLiberale, per esempio, ci sono gli sgravi: “Qualora i radicali dovessero parlare di sgravi fiscali, è fuori dubbio che saremmo fuori strada. Ognuno parli dei propri temi e ognuno difendi i propri ideali”.

Un comitato di redazione che vi contraddistingue ancor di più…
“Esattamente. Il problema è che dobbiamo difendere la parte di quegli elettori di centro destra che potrebbero scivolare a destra e quindi non votare più PLRT”.

Uno strumento per difendere Morisoli dagli attacchi?
“Non solo. Anche per difendere i candidati al Gran Consiglio che possono essere danneggiati nella loro campagna soltanto perché potrebbero esprimere un’idea diversa da quella che intendono i vertici del partito. Vogliamo evitare il gossip, le polemiche inutili o battaglie trasversali. I nemici sono altri, non sono gli avversari di partito. Anche perché ideaLiberale ha sempre confermato di lavorare per il PLR e non contro il PLR”.

In altre parole, il vostro intento è quello di mantenere i voti degli elettori di centro-destra per il bene del PLRT?
“Sì. E’ innegabile che nel PLRT esistano due anime, che si sono da sempre ben contraddistinte tra loro, ma che da decenni dialogano e hanno fatto la forza del partito. E’ chiaro che abbiamo bisogno di qualcuno che rappresenti questa parte di elettorato, la nostra parte di elettorato. Idealiberale lo sta facendo molto bene. Noi stiamo cercando di fare tutto il nostro meglio per rappresentare al meglio quegli elettori che si riconoscono in noi”.

Fra voi e la Lega o tra voi e l’UDC cosa cambia?
“C’è una differenza di pensiero fondamentale: si fa meno populismo e si punta di più sulle tematiche”.

(Notizia del 01/03/2011 – 10:13, fonte: www.tio.ch)

Post a comment

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi