No comments yet

Maxi Manifesti: tocca al PLR

Dopo Renza De Dea alla torre della Fela i liberali “occupano” un palazzo di Lugano

Sembra che stiano facendo a gara a chi srotola il manifesto elettorale più grande. In lizza da una parte Renza De Dea. Dall’altra sei candidati liberali. Che si sono uniti al motto dell’uno per tutti e tutti per uno. Loro sono Valentino Benicchio (presidente distretto Lugano), Augusto Airaldi (presidente degli operai liberali luganesi), Claudio Solcà, Maristella Polli e Stefano Steiger (vicepresidenti del partito) e Giorgio Galusero (ex presidente della sezione di Giubiasco).

Ebbene per ora De Dea – con il suo cartellone di venti metri in altezza e dieci in larghezza per un totale di 200 metri quadrati – è nettamente in vantaggio. I sei moschettieri liberali apparsi oggi su un palazzo di Corse Elvezia a Lugano, arrivano infatti a malapena a quindici metri di lunghezza. Ma da settimana prossima in gara sono attese delle new entry. E chissà che anche il mega poster della torre della Fela non venga sorpassato.

Intanto nel pomeriggio sull’edificio sono apparsi anche i faccioni dei cinque candidati al Consiglio di Stato. Un manifesto in orizzontale, che con quello verticale forma una “l”, la L di Liberali.

(Notizia del 10/03/2011 – 19:17, fonte: www.ticinonews.ch)

Post a comment

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi