No comments yet

Royal Tag, premiata la strategia imprenditoriale nel cuore di Lugano

Dopo anni di impegno e di grande dedizione imprenditoriale, nelle ultime settimane sono arrivate grandi soddisfazioni per la Royal Tag Sa, l’azienda di Muzzano di cui sono CEO e socio fondatore.

Pochi giorni fa, dal 24 al 26 maggio, sono stato al polo fieristico di Verona (in Italia), dove la Royal Tag- Industrial Division ha partecipato con uno stand alla vetrina internazionale di “PTE EXPO, Fiera e Congresso delle Tecnologie, Prodotti e Servizi per la Terza Età”. Da imprenditore di quest’azienda, per molti aspetti ancora in fase di start up, posso dire che quest’appuntamento prestigioso è stato un’importante occasione di business, un momento d’aggiornamento tecnologico e di confronto.

Sono stati innumerevoli e gratificanti i commenti avuti dagli addetti ai lavori, che identificano la Royal Tag come una delle aziende di riferimento nei sistemi di identificazione e gestione dei capi di vestiario.

Ai commenti entusiasti ricevuti in Italia, vorrei aggiungere anche un riconoscimento prestigioso ottenuto di recente dai nostri “transponder”. La Royal Tag – Industrial Division ha ottenuto infatti, per prima in Europa, la certificazione Oeko-Tex® Standard 100, un sistema di controllo che esclude la presenza di sostanze nocive e mira a salvaguardare il benessere della persona. Questo a confermare come in Ticino esistano aziende eccellenti (e ne conosco molte) attente alla qualità delle materie prime e alle sue ricadute sulla salute dell’uomo.

E’ anche in virtù della buona condotta e della buona pratica imprenditoriale dimostrata da tutto il team di Muzzano che su alcuni quotidiani ticinesi è rimbalzata la notizia del primo finanziamento nel cantone concesso dalla SVC –SA proprio alla nostra giovane azienda, scelta tra oltre 400 altre piccole e medie imprese svizzere. Sono certo che questo finanziamento e questi importanti risultati ci permetteranno di crescere nelle nostre attività e di creare nuovi posti di lavoro in Ticino.
Auspico che molte altre aziende del Canton Ticino possano attuare progetti innovativi e che, in questo particolare momento di crisi, possano ampliare le loro opportunità in ambito internazionale, proprio grazie alla loro versatilità e specializzazione nei mercati di nicchia.

Valentino Benicchio

Post a comment

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi